Logo MST

Letture Multimediali – Lucrezio: De Rerum Natura

[04.02.2009]

Lettura multimediale di brani scelti del Poeta Lucrezio
a cura di Franco Sanna elaborazioni grafiche di Gisella Malagodi

Poeta amato per le qualità artistiche, ma spesso osteggiato per i contenuti potenzialmente
sovversivi del suo poema De Rerum Natura, scelse di svolgere la missione di divulgare la
filosofia epicurea a Roma. La sua opera ha il tono appassionato del libro dottrinario, in cui
confluiscono tutti i registri poetici più alti, conciliati con le esigenze dell’argomentazione
filosofica.



Sensibile alla natura e alla sofferenza dell'uomo e degli animali, Lucrezio leva il suo canto
contro le superstizioni, in particolare quelle nate dalla religione, si scaglia contro l’ignoranza
umana e contro l’ambizione, avendo un solo eroe da celebrare: Epicuro, che ebbe il merito di
rivelare all'umanità l'amara verità delle cose.
La visione del mondo di Lucrezio ha una potente originalità, così come la sua poesia solenne,
tragica e nobile, composta con l'intento dichiarato di farci assumere più dolcemente la
medicina necessaria per farci guarire dal male dell'ignoranza.
Le accuse di squilibrio, l’ostilità ideologica dei suoi contemporanei (di Cicerone in particolare) e,
soprattutto, dei posteri sono la dimostrazione che Lucrezio lasciò il segno in tutti quelli che lo
lessero. Nessuno ebbe il coraggio di distruggerlo, perché la sua poesia conquistò i lettori di
ogni epoca, affascinati dall’arte sublime dei versi di un uomo disperato che aveva trovato nella
poesia l’unico motivo per cui valesse la pena di vivere.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.